<% id_sezione = 2 %> *Benvenuti a Tussio* ____ Il paese pi bello del mondo

 

Piccolo giornale di Borgo

Notizie belle e brutte

Archivio notizie
- Archivio 2018
- Archivio 2017

- Archivio 2016
- Archivio 2015
- Archivio 2014
- Archivio 2013
- Archivio 2012
- Archivio 2011
- Archivio 2010
- Archivio 2009
- Archivio 2008
- Archivio 2007
- Archivio 2006
- Archivio 2005
- Archivio 2004

Tussio in foto

 

ARCHIVIO NOTIZIE - 2018

 

Tussio. Foto di Luca e Andrea Giordani


Tussio: via Lauretana. Foto di Sergio Colangeli del 3 dicembre 2017
(spostata in questo archivio il 3 febbraio 2018)

_________________________________

24 aprile 2018

Domenica 22 aprile a l'Aquila e a Tussio si è ricordata la scomparsa, avvenuta 30 anni fa, di don Tullio De Rubeis, illustre paesano.

Per l'occasione si è svolto il "memorial" con la deposizione di una corona di fiori alla tomba, situata nella cappella di famiglia, nel cimitero di Tussio.
Erano presenti il dott. Gianpaolo, figlio di don Tullio, con la moglie e i familiari; il sindaco del comune di Prata D'Ansidonia, e cittadini.
E' seguita una manifestazione di auto d'epoca, quindi, il pranzo ristoratore.

Della manifestazione se ne è occupata ampiamente Laqtv, stazione televisiva dell'Aquila e il quotidiano Il Centro, il cui articolo, oggi pubblicato, riportiamo integralmente:

Auto d’epoca nel borgo di Tussio
Memorial de Rubeis, un successo
Cinquanta equipaggi alla gara di regolarità vinta da Angelone


Anche quest’anno l’associazione Ruote d’epoca aquilane ha organizzato il “Memorial Tullio de Rubeis” in ricordo del 30° anno dalla scomparsa. La manifestazione, patrocinata dal Comune dell’Aquila e dall’Aci, è stata organizzata per visitare Tussio, frazione di Prata d’Ansidonia, che ha dato i natali al compianto sindaco dell’Aquila. Il presidente dell’associazione Ruote d’epoca aquilane, Gildo De Rubeis, con il direttivo, ha curato l’evento che, anche grazie al rilievo dato alle precedenti edizioni dalla stampa, ha visto l’adesione di circa 50 equipaggi.
Per l’occasione, nella chiesa di San Giuseppe artigiano (L’Aquila), l’arcivescovo emerito Giuseppe Molinari ha celebrato la messa in memoria di de Rubeis.
L’associazione Ruote d’epoca aquilane, in questo splendido scenario, ha organizzato una prova di abilità sia per tutti gli appassionati provenienti da varie regioni che per i soci nelle splendide vie del paese, in modo che tutti potessero apprezzare le bellezze degli scorci antichi del borgo.
Gildo De Rubeis, ha voluto ringraziare il presidente del circolo culturale di Tussio, il sindaco di Prata d’Ansidonia e il presidente onorario delle Ruote d’epoca aquilane Gian Paolo de Rubeis, figlio di Tullio de Rubeis.
 Alla fine della prova la classifica generale della gara di regolarità è risultata la seguente: 1° classificato, su Fiat 1500 Vignale, Pierluigi Angelone; 2° classificato Lorenzo Bacchetta su Ferrari; 3° Silvestro D’Antonio su Triumph; 4° Gianfiore Serone su A112 Abarth; 5° Lamberto Di Nardo su Fiat 1100 E
.

__________________________________________

31 marzo 2018

Pasqua, 1 aprile2018 : il suggestivo sepolcro allestito dalle "donne e uomini" di buona volontà alla Congrega di Tussio.

cliccare sulla foto per ingrandirla

_____________________________________________

24 marzo 2018

il 21 marzo Maria Camilla, figlia di Gessica e di Pino Barbato,presso la Sapienza di Roma, dove aveva già preso la triennale in sociologia, si è laureata in "Comunicazione digitale e giornalismo".
Il titolo del lavoro
è nella sezione "notizie belle".

Nella Tesi si usa ringraziare le persone alle quali si è più affezionati ....
I ringraziamenti, Maria Camilla li fa anche: "agli amici tussiani che mi hanno fatto passare i momenti più belli della mia vita", e noi vogliamo estendere a tutti i paesani questo pensiero, importante e significativo.
Maria Camilla, i tussiani ti esprimono le congratulazioni e ti augurano un futuro lavorativo appagante e pieno di soddisfazioni.

 

Ringraziamenti

Alla mia famiglia, che mi ha sostenuto in questo percorso.

Alla mia Cuo, che è la mia persona.

A Valentina, molto lontana ma incredibilmente vicina.

Alla mai Defy, compagna di avventura che dopo 10 anni mi è più vicina che mai.

A Barbara, che è stata la prima persona incontrata in questo percorso.

Ai compagni di D&D, che mi hanno fatto scoprire mondi nuovi.

Agli Ei-Tim!, che senza di loro oggi non sarei qua.

Ai miei amici tussiani che mi hanno fatto passare i momenti più belli della mia vita.

A tutte le altre persone che non ho nominato ma che comunque hanno un posto nel mio cuore.

_____________________________________________

8 marzo 2018

da Angelo Giordani

TUSSIO APRE LE FESTE NEL CIRCONDARIO CON IL PATRONO SAN GIUSEPPE E LA TRADIZIONALE DONAZIONE DEI PANI BENEDETTI

Già da giorni i nostri bravi procuratori Luigi e Mimino hanno annunciato sul sito tussiano, curato dal bravissimo Direttore Toni, la festa del nostro Patrono San Giuseppe domenica 18 marzo e io con entusiasmo rilancio l'annuncio di ben tornati al nostro paesello da dovunque abbiamo "svernato" per rivederci e riabbracciarci tutti.

La nostra festa in tanti ce la invidiano e non solo nel circondario! Perché siamo tra i primi festaioli nell'aquilano ed anche per questo i nostri antenati ne erano fieri e noi con orgoglio vogliamo mantenere questa secolare tradizione.
Tornate tutti!!!

Il programma è il seguente:
dalle ore 9,30 una bella tavolata in piazza con le squisitezze delle nostre lady che ognuno di noi porterà con sé. Prima del sontuoso rinfresco dedicato a tutti i* PAPA' nel loro giorno* il Parroco Don Alessandro benedirà le saporite pagnottelle che poi, con l'allegra banda in giro per il borgo, i procuratori consegneranno ad ogni casa.
Alle ore 12 la Santa Messa con Padre Carmine dei frati di Santa Chiara della nostra città che con voce tonante nella sua omelia rinvigorisce i cuori di tutti.
Dopo la Messa tutti in processione con il Santo per le strade del borgo, tutti uniti con canti religiosi e dall'alto del maestoso campanile i giovani saliti fin lassù a scampanellare a mano e di continuo per portare pace e allegria a tutta la piana di Navelli e oltre, fino al ritorno in piazza della processione.

Sarà come detto una bella festa!

_____________________________________

6 marzo 2018

Elezioni politiche del 4 Marzo 2018

i dati sono stati presi dal sito del Ministero degli interni


Elezioni politiche 4 marzo 2018
Senato

Tussio

%

Prata

totale

elettori

363

votanti

61

205

266

schede bianche

=

2

 2

schede nulle

1

1

 2

voti

voti

Partito Democratico (Pd)

27

42

69

Lorenzin – Civica Popolare

3

3

6

Bonino - + Europa

1

5

6

Cialente

1

= 1

Italia Insieme per l’Europa

=

=

=

Totale coalizione – Cialente

32

53

85

.

Lega - Salvini

4

24

28

Forza Italia

9

25

34

Fratelli d’Italia - Meloni

4

9

13

Guido Iapadre – Noi con L’Italia

3

1

4

Totale coalizione - Quagliarello

17

65

82

.

Movimento 5 stelle

7

62

69

Totale coalizione -Papola

7

63

70

.

Potere al Popolo

=

13

13

.

Liberi e Uguali (LeU)

3

4

7

.

Casapuond Italia

=

3

3

.

Forza Nuova

1

=

1

.

Partito Comunista

=

1

1

 

Elezioni politiche 4 marzo 2018
Camera

Tussio

%

Prata

totale

elettori

372

votanti

62

275

Schede bianche

=

3

 3

Schede nulle

1

1

 2

voti

voti

Partito Democratico (Pd)

29

43

72

Lorenzin – Civica Popolare

2

1

3

Bonino - + Europa

1

7

8

Venditti

1

=

Totale coalizione – Panei

33

53

86

.

Lega - Salvini

5

28

33

Forza Italia

6

22

28

Fratelli d’Italia - Meloni

4

6

10

Noi con L’Italia

=

4

4

Totale coalizione - Martino

15

62

77

.

Movimento 5 stelle

7

71

78

Fedele

1

=

1

Totale coalizione - Fedele

8

71

79

.

Liberi e Uguali (LeU)

3

3

6

.

Potere al Popolo

=

15

15

.

Forza Nuova

=

1

1

.

Casapound

=

5

5

.

Partito Comunista

=

1

1

____________________________________________

2 febbraio 2018

In occasione del compleanno del "nostro" Angelo Giordani, al quale anche noi facciamo i più cari auguri, il quotidiano Il Centro oggi pubblica un articolo che, volentieri, riportiamo anche sul nostro giornale:

Giordani, un 80enne sui pedali

L'ex ciclista dilettante e le sue scritte sull'asfalto in attesa del Giro
il personaggio

Capita di incontrarlo spesso sulle strade della Piana di Navelli mentre, in divisa da atleta, esce di buon mattino per la solita sgambata sulla bici da corsa. Da Tussio, suo paese natale, a Castelnuovo di San Pio delle Camere per acquistare una copia del Centro e correre, poi, a condensare i principali avvenimenti nelle memorabili scritte realizzate sull'asfalto. Imprese sportive e altri lieti eventi, dalle nascite ai matrimoni di quella minuscola frazione di Prata d'Ansidonia. Angelo Giordani, a 80 anni suonati, ex ciclista dilettante, ha ancora l'entusiasmo di un ragazzino. Emigrato in Venezuela in gioventù e poi tornato in Italia (si divide tra Roma e Tussio), è stato lui a mettere sulla bici i figli Leonardo, ex campione del mondo Under 23, e Lucilla, già campionessa italiana e atleta azzurra. Angelo già sta preparando la calce per la tappa di Campo Imperatore del Giro d'Italia (domenica 13 maggio), per la quale coinvolgerà anche la moglie Renata, l'altra figlia Maria Elvira, i nipoti e gli amici per allestire una coreografia davvero speciale al passaggio dei ciclisti.

________________________________________

23 gennaio 2018

Torna l'appuntamento del carnevale tussiano:

Sabato 3 febbraio 2018 si terrà per le vie del paese la tradizionale 
RUZZ'(E)CA!  

Partenza alle 14 dal "pizzo di piazza". 
La gara è aperta a tutti! 
Si prega di comunicare la partecipazione per organizzare 
al meglio la gara.

_______________________________________

9 gennaio 2018

Vanda Santogrossi ci invia ancora due poesie dedicate al caro marito Ennio Casilio:

ENNIO

Freddo è il mio fianco
senza il tuo calore
solo nel cuore
c'è un fuoco che mi brucia
pel desiderio di vederti accanto.
Ma tu ci sei
lo sento
io lo vivo
e ti vedo ancor nei luoghi
ch'eran d'abitudine per te.
Sei vivo
nel mio cuore che ti pensa.

 

ERI QUEL GIOVANE ...

Giovane aitante alto e snello
t'aggiravi per una delle città più belle
e tanti ti guardavan con invidia
per la tua postura in verità.
Il tuo sorriso simpatico e sornione
ti rendeva gentile incantatore
e la parola semplicemente semplice
capire ti faceva dal tuo interlocutore.
Eri l'amico sincero e prediletto
di chi nel cuore già ti aveva letto
e non lasciavi mai senza conforto
chi ti chiedeva favori in quantità.
Eri la guida di giovani e attempati
eri l'esempio per chi studiar doveva
eri quell'uomo che aiutar tutti poteva
perchè il suo cuore grande sì lo era.
Eri il "Signore" del luogo di lavoro
e chi lo ha pensato e pur vissuto
s'è presentato a te e a noi quel giorno
accompagnandoti al sentier del "non ritorno".

_________________________

a cura di Toni Santogrossi

grafica e supporto tecnico: Giulia Cicerone