<% id_sezione = 2 %> *Benvenuti a Tussio* ____ Il paese più bello del mondo

 

Piccolo giornale di Borgo

Notizie belle e brutte

Archivio notizie
- Archivio 2018
- Archivio 2017

- Archivio 2016
- Archivio 2015
- Archivio 2014
- Archivio 2013
- Archivio 2012
- Archivio 2011
- Archivio 2010
- Archivio 2009
- Archivio 2008
- Archivio 2007
- Archivio 2006
- Archivio 2005
- Archivio 2004

Tussio in foto

 

ARCHIVIO NOTIZIE - 2004


6 dicembre 2004

BUON COMPLEANNO: www.tussio.it
Nell'estate del 2003, dopo l'ennesimo sprone dato ai giovani di Tussio - bravi in tutti i sensi - e informatici, ma pigri a costruire "qualcosa" che potesse restare nel tempo e pigri ad aprire una finestra sul mondo dalla quale si potesse comunicare con i compaesani sparsi sulla faccia della Terra, mi sono rimboccato le maniche ed ho detto: lo faccio io.
Il sito di Tussio.
Avevo idea di cosa fare, ma come tutte le cose che nel corso del lavoro prendono altre forme che possono essere migliori o peggiori del progetto originale, il lavoro fatto e messo in rete un anno fa è meglio di quanto potessi immaginare grazie anche al supporto di Michela e di Marco di Cremonaonline: la struttura che ha realizzato tecnicamente il sito.
I primi di settembre del 2003 ho chiesto ed ottenuto (il 18 settembre) la registrazione del nome: www.tussio.it. Quindi ho iniziato a raccogliere le idee:
1) Prima cosa fare un sito accessibile a tutti, un sito che possa essere consultato da tutti, anche da chi non ha dimestichezza con internet (mi sono preso come riferimento: io, che di informatica e di computer non  capisco nulla e mi sono detto: devo fare qualcosa che riesco ad "aprire" io, se ci riesco io, ci riescono tutti). Per questo mi è venuta l'idea di posizionare nella prima pagina il sommario di tutti i capitoli più importanti; nei capitoli ci sono i paragrafi; anche aprendo i paragrafi l'impostazione del sito non scompare, ciò rende (deve rendere) facilissimo l'accesso.
2) Il sito poteva essere composto da pagine STATICHE o da pagine DINAMICHE (se potessi tornare indietro le farei fare tutte dinamiche); tutte le pagine sono aggiornabili alcune solo nei testi altre anche nei paragrafi.
3) le foto sono inservibili in tutti i paragrafi per un numero massimo di cinque per pagina.
4) Considerata l'intenzione di aprire una finestra sul mondo, dovevo dare la possibilità di scrivere e di colloquiare attraverso una mail; è nato "costruiamo insieme il sito": una fortissima richiesta di collaborazione e di coinvolgimento di TUTTI.
5) Le notizie che devono arrivare non dovrebbero riguardare solo informazioni storiche ma anche, e soprattutto, il presente. E come si fa a comunicare fra di noi? attraverso le "novità".
Le "novità" diventeranno il nostro mezzo di informazione, il nostro quotidiano, il nostro periodico, il nostro "magazine" dove tutti contatteranno tutti, insomma un "PICCOLO GIORNALE DI BORGO".
6) Per la parte storica; dovevo conciliare la voglia di inserire più notizie possibili con l'utilizzo di un mezzo "costoso", a pagamento. L'opera di raggruppare le informazioni che stavo raccogliendo su Tussio (fonte principale il libro di Gaetano Cicerone: Tussio nei 99 castelli fondatori dell'Aquila degli Abruzzi e i siti internet su cui ho trovato cose davvero interessanti) è stata lunga ed impegnativa: ho lavorato per più di tre mesi dedicandovi intere serate, sabati e domeniche, tante ore di lavoro che all'inizio proprio non immaginavo.
Terminata la parte storica (?) - avevo già predisposto i Capitoli principali - ho selezionato del materiale che avevo raccolto negli anni e ho pensato che poteva far piacere leggerlo e consultarlo (altro materiale lo tengo in sospeso: mi riferisco all'opera imponente della raccolta dei soprannomi) e così è nata la pagina delle "curiosità", pagina assolutamente da completare con il contributo di tutti (mi riferisco in particolare modo agli "oggetti che non ci sono più"; se riusciamo a coinvolgerci tutti possiamo fare qualcosa di interessante per le generazioni future).

Il sito è di TUTTI

Quando il lavoro era a buon punto, dopo aver registrato il nome, dopo che Cremonaonline mi aveva assicurato la propria collaborazione per la costruzione tecnica del sito, quando, insomma, non si poteva più tornare indietro, avevo bisogno di condividere con altri compaesani questo lavoro che è “ DI TUTTI” ed è “ FATTO PER TUTTI” (fra un anno sono sicuro che potremo dire “FATTO CON TUTTI”) per cui  ho coinvolto per consigli e nel lavoro vero e proprio Vincenzo Cicerone, e il solito Dorando (Mimino Cicerone) sempre disponibile senza “se” e senza “ma”.
Le foto più importanti, quella della home-page, e della pagina principale e molte interne, sono di Vincenzo che insieme al fratello Dorando, è stato fonte di informazione, ha preparato alcuni testi, ma, soprattutto, è stato un supporter della prima ora alla costruzione del sito-Tussio.
Da circa metà novembre 2003 (come un fesso non ho pensato ad appuntarmi il giorno esatto) è stata messa in rete la prima home-page con una foto generica, non di Tussio, con molto verde e con un simbolo inventato da Michela (la ragazza che ha costruito il sito) e, intorno all'8 dicembre è stato attivato il sito vero e proprio con il contenuto completo (di allora).
Che soddisfazione! Telefonate a tutti. Complimenti. Interessamento e collaborazione di molti, e soprattutto di “compaesani acquisiti”.
Uno per tutti, Pino Barbato di Roma, che ha comprato casa a Tussio e che viene con la numerosa famiglia appena può. Pino ha fatto quattro cose meravigliose, importanti ed impegnative:

a) La Chiesa
b) la piantina aggiornata di Tussio
c) la nuova denominazione delle strade del Paese e delle strade vicinali
d) le fabbriche.

1) La Chiesa: una ricerca sull'attuale stato della Chiesa corredata da belle foto che hanno integrato le descrizioni fatte dal Gaetano Cicerone e quindi ferme al 1939 . Infatti l'ultimo grande restauro del 1958 con il rifacimento completo dell'altare dell'altare maggiore e della costruzione della volta in cemento non potevano essere menzionate dall'illustre autore.
2) La planimetria di Tussio con l'attuale denominazione delle strade (toponimi) su cui ho riportato gli esatti confini dei nomi dei quartieri o rioni o zone e degli esatti confini di “da pede” e “da colle” (si trova in “curiosità” nel paragrafo dei quartieri.
3) La nuova denominazione delle strade vicinali – di campagna (si trova in “curiosità” nel paragrafo dei quartieri.
4) Bel lavoro quello fatto sulle FABBRICHE- dietro la Chiesa- con un ipotetico progetto di ampliamento dell'attuale Chiesa e foto della situazione odierna (si trova nel capitolo delle “chiese”).
E poi sono arrivate foto della “ruzzica”,e, poi è arrivata la prima corrispondenza, ma il sito va arricchito, come già detto, soprattutto in alcune parti, per renderlo bello e completo.
Completo di cosa?
Di notizie sul nostro Paese che va “scomparendo” e che saranno utili e ricercate dalle generazioni future quando vorranno scoprire la loro origine, la loro storia, le loro “radici”.
La “pagina” di Tussio deve essere un filo che lega il passato più remoto al presente e al futuro finchè la si terrà in vita.
Ecco perché il sito non è di chi lo ha ideato e costruito ma è di TUTTI e PER TUTTI.
È la prima volta che parlo al singolare e racconto il percorso fatto per arrivare questo risultato, ma celebrare l'anniversario in forma impersonale sarebbe sembrato più supponente che farlo in prima persona.
Si sparge la voce: www.tussio.it è in rete, ed iniziano anche le visite: incredibile il numero delle cliccate già in dicembre, se si considera la popolazione del Paese, la media dell'età piuttosto matura, la scolarizzazione e soprattutto il possesso e l'utilizzo del computer.
I primi due mesi – dicembre e gennaio- risultati incredibili di consultazione: ho fatto inserire un programma di statistiche che indica esattamente quante visite ci sono state, in quale giorno, a quale ora, la percentuale delle visite nelle singole pagine e da dove provengono, Italia – Mondo.
Pensavo che una volta soddisfatta la curiosità iniziale, le visite sarebbero scese fino ad attestarsi a livelli molto bassi, come, normalmente succede. Invece …ecco i numeri:
dicembre 2003:  95 visite
gennaio 2004:  103 visite
febbraio 2004: 94 visite
marzo 2004: 48 visite
aprile 2004: 38 visite
maggio 2004: 32 visite
giugno 2004: 126 visite
luglio 2004: 134 visite
agosto 2004: 115 visite
settembre 2004: 163 visite
ottobre 2004: 118 visite
novembre 2004: 237 visite

Questi straordinari numeri vanno letti con gli occhi e con il cuore: con gli occhi per la quantità di visite - altissimo il rapporto popolazione-consultazione - e con il cuore perché sono sicuro che, chi ha aperto e apre il sito, lo fa con lo spirito di sentirsi a CASA, di respirare l'aria di CASA, di essere circondato dagli affetti delle persone (pensiamo a tutti i compaesani acquisiti) e dal Paese. Solo chi li vive può capirli. A guardare le cifre posso dire: siamo in tanti, ma veramente tanti ad amare questo paesello che ci ammalia con una bellezza interiore che va al di là di ogni possibilità di descrizione.
E allora dai, viviamo insieme questo momento di aggregazione, contribuiamo a crescere, parliamo fra di noi.
E voi Paesani che siete all'estero mandate un segno, un saluto, lo attendiamo con trepidazione.
Sfruttiamo questo strumento (internet), che avvicina le genti, senza preclusioni e senza pregiudizi.
Il PICCOLO GIORNALE DI BORGO è a disposizione di tutti.

Buon compleanno
Toni Santogrossi

_________________________________

a cura di Toni Santogrossi
grafica e supporto tecnico: Giulia Cicerone